sabato 15 settembre 2012

Fiume in sogno: la ricerca del proprio padre

-->

Sempre più spesso chi ci legge riferisce di aver sognato un fiume in tutti i suoi aspetti, maestoso, inquieto, calmo e via di seguito. Il ricordo di un tale sogno spesso spaventa, altre volte tranquillizza, ma di fatto che significato ha il fiume in sogno?




Nel fare la storia del fiume in sogno ci si imbatte nel significato presso gli antichi dove sognare un fiume era di buon auspicio, visto che di norma il fiume arreca ricchezza nei centri abitati che attraversa.
-->
Non è così quando il sogno del fiume ci vede travolti dalla sua piena o se la sua acqua è torbida, visto che nell’uno o nell’altro caso passiamo da una situazione di pericolo che potrebbe indicare la perdita delle cose a noi care fino ad una contrarietà manifestatasi durante un viaggio cui tenevamo particolarmente. Così come nel significato divinatorio che si vuole annettere ad un corso d’acqua non sfugge quello associato al suo stato, ovvero, un fiume che scorre lento da l’idea di un procedere sereno della propria vita, mentre un fiume che lungo il suo corso è interessato da scogli indica una vita un po’ ad ostacoli. Ma come al solito il significato che più ci interessa è quello psicologico dove il fiume assume importanza notevole quando la persona lo sogni riuscendo a rammentare come il corso d’acqua si presentava.
Significato del sogno di un fiume in psicologia
Se il fiume per la scuola di Jungh rappresenta il destino di ognuno di noi, capiamo bene l’importanza del ricordo del sogno che ci ha visti protagonisti alla prese con un corso d’acqua. Se infatti ci trovavamo alla riva del fiume guardandone il suo corso ma senza essere lambiti dall’acqua, tale situazione potrebbe ricondurci alla paura che abbiamo a gettarci nella mischia rappresentata dalla vita stessa con tutti i suoi misteri e le ansie che l’accompagna. Così come non è infrequente che chi sogna un fiume vede alla riva opposta qualcosa o qualcuno che lo chiama o lo attrae. Secondo la stessa scuola di psicologia ciò potrebbe intendersi come l’esigenza da parte della persona che sogna di raggiungere un obiettivo, sia in ambito relazionale, finanziario e via di seguito, nella consapevolezza di dover dominare i propri istinti  dando maggiormente corso alla propria razionalità. Più marcato invece è il significato che Freud annetteva al fiume, dove esso sta a rappresentare il padre e, dunque, almeno secondo Freud, chi sogna un fiume potrebbe associare tale sogno al ricordo del padre, sia che questi sia ancora in vita o defunto, in un particolare momento della propria vita in cui la figura di chi ci segna il solco della vita e ci apre la strada in essa è quanto mai evocato e sentito.

1 commento:

  1. Il fiume nel sogno rappresenta solo ed esclusivamente il corso della vita personale del sognatore. Essenziale è osservare i tipi del percorso: fiume, ruscello, torrente, canale e i suoi mutamenti, p.e. da fiume in palude; le qualità dell'acqua: torbida, limpida, sporca, turbolenta... Si possono così osservare i comportamenti del fascio istintuale. Occorre prestare attenzione al paesaggio circostante che riflette la situazione generale del sognatore e come egli si pone affettivamente e socialmente in funzione del suo comportamento.
    Si deve osservare quale punto del fiume è rappresentato dal sogno: foce, sorgente o altro. E bene rilevare gli ostacoli come dighe, deviazioni, prelievi, centrali elettriche, mulini...
    Se compare una centrale elettrica (senza diga) significa prelievo energetico con psicosomatica non troppo grave (p.e.depressione minore, astenia, nevrosi, senso di inadeguatezza, prodromi di panico). In altre parole significa che parte del tempo è speso per sostenere, in perdita, relazioni parassite (affettive, commerciali o sociali) che non ritornano utili al soggetto ma che costui invece ritiene meritorie.
    Tocca prestare attenzione alla presenza di gorghi che indicano un malfunzionamento del corpo eterico (i chakra). Bisogna pure vedere come è la vita sotto la superficie (inconscio): ci sono pesci? Sono vivi e guizzanti o sono malati o morti? Ci sono rifiuti, carcasse, massi che ostacolano? Ci sono creature mostruose o caverna subacquee?
    E' impossibile descrivere le infinite varianze dello scenario così come è impossibile bagnarsi i piedi nella stessa acqua, tranne quando il fiume è fermo... Allora per il sognatore resta ancora poco da vivere.

    RispondiElimina